Informativa PSD2 – Open Banking

La Direttiva Europea sui pagamenti PSD2, ha introdotto importanti novità in materia di pagamenti digitali, aprendo alla condivisione dei dati tra i diversi attori del sistema finanziario. I soggetti interessati da tale novità sono tutti i fornitori terzi di servizi di pagamento (third-party service providers o TPP) che possono avere accesso sicuro ai conti e alle informazioni sulle transazioni dei clienti. Questo concetto innovativo di condivisione  tra i players sul mercato è meglio conosciuto con il nome di “Open Banking”.


Chi sono i third-party providers o TPP:

  • PISP (Payment Initiation Service Providers): sono soggetti che, su espressa autorizzazione del cliente, prestano a favore del cliente stesso, il servizio di disposizione di ordini di pagamento. Tali soggetti fanno da tramite tra l’Istituto di Pagamento ed il titolare del conto di pagamento accessibile online e avviano il pagamento a favore di un terzo soggetto, beneficiario della disposizione.
  • AISP (Account Information Service Providers): sono operatori che consentono al cliente, titolare di conti accessibili online, previa sua espressa autorizzazione, di ottenere un’informativa completa relativa alle operazioni di pagamento effettuate a valere sui conti accessibili online a lui intestati. Ad esempio il cliente potrà usare gli AISP per avere una visione di insieme della propria situazione finanziaria e analizzare le proprie abitudini di spesa.
  • CISP (Card Issuer Service providers): sono soggetti che emettono carte di pagamento, regolate su un conto di pagamento accessibile online, di un istituto di credito o di moneta elettronica, diverso da quello che ha emesso la carta. I CISP non detengono direttamente fondi dei clienti ma, previa espressa autorizzazione dei clienti stessi, possono interrogare preventivamente l’Istituto presso cui il conto è attivo, per verificare la disponibilità dei fondi oggetto della transazione disposta dall’utente.

Sezioni dedicate agli operatori terzi

CartaLis ha provveduto ad adeguarsi alla direttiva europea PSD2 e ha messo a disposizione dei third-party providers le proprie interfacce (application program interface o api).

La documentazione sulle specifiche tecniche per l’utilizzo delle funzionalità di accesso ai conti online della clientela retail della carta prepagata CartaLIS da parte degli operatori terzi è disponibile a questo link.

La documentazione sulle specifiche tecniche per l’utilizzo delle funzionalità di accesso ai conti di pagamento online della clientela business di CartaLIS da parte degli operatori terzi è disponibile a questo link.